NEWS Tutte le ultime news che riguardano la Scuderia S.G.B. Rallye
  • Stefano Calleia Enzo Terrana
    VINCITORI CAMPIONATO SICILIANO RALLY
    SGB Rallye vincitori Campionato Siciliano Rally 2014

    Una stagione agonistica tiratissima quella del Campionato Siciliano Rally Aci-Csai in casa S.G.B. Rallye, combattuta dalla prima all’ultima gara e decisa per alcune classi proprio con l’ultima gara, il recentissimo Rally Monti Nebrodi. La stagione iniziata nel mese di marzo con il Rally Torri Saracene e il Rally Ronde delle Maccalube ha visto fin dall’inizio protagonisti gli equipaggi della Scuderia S.G.B. Rallye e si è sviluppata su un totale di tredici gare dislocate su tutta l’isola. Dominio assoluto tra le 15 scuderie impegnate nel campionato per la scuderia di San Piero Patti S.G.B. Rallye che ha trionfato ottenendo risultati continui ed importanti per l’intera durata della stagione raggiungendo quota 131 punti finali, staccando di ben 35 punti al secondo posto la scuderia Phoenix di Santa Teresa e più di 40 punti la terza la Messina Racing Team. Il sodalizio con sede centrale a San Piero Patti, in provincia di Messina, e succursale ad Agrigento, nel corso della stagione si è dimostrata la più attiva e vincente collezionando in ambito rally 75 podi di categoria con 36 primi posti e 7 assoluti di scuderia, gli ultimi due consecutivi con la vittoria al Rally Centro Sicilia e al Rally Monti Nebrodi. La S.G.B. Rallye diretta con grande passione dal presidente Giuseppe Gulino, oltre 40 anni di esperienza nel settore automobilistico, e da un direttivo formato da altri 11 professionisti e appassionati tra cui il vicepresidente Dino Nucci, pilota e professionista del settore automotive, il direttore sportivo Mauro Gulino, ex pilota ed ex commissario tecnico, l’Ingegnere Rosario Gulino che ricopre il ruolo di direttore tecnico, il segretario Carmelo Truglio cofondatore insieme a Gulino della scuderia e dai consiglieri Max Merendino, Giuseppe Bellini, Salvatore Calabrò, Alessandro Tricoli, Davide Mazzotti, Benedetto Elfio e dal giornalista Alessandro Denaro che ricopre il ruolo di responsabile dell’ufficio stampa. Durante la stagione agonistica 2014 la scuderia S.G.B. Rallye ha schierato in ambito rallystico ben 109 equipaggi diversi, facendo registrare anche un record di iscritti al Rally Fabaria dove si è presentata con 37 equipaggi diversi, dimostrazione dell’ottimo lavoro che il sodalizio svolge nell’ambiente automobilistico. Una vittoria arrivata grazie anche alla diretta e stretta collaborazione della scuderia con altri team come la BlueOrange di Francesco Caramazza, l’Autotecnica Racing di Leo Salpietro, la Faical Corse di Calleia e Faija e molte altre realtà locali. Molto soddisfatto il presidente Giuseppe Gulino: “per noi si tratta di un traguardo importantissimo, la dimostrazione che con i sacrifici e la passione si possono ottenere grandi risultati. Mi sento di ringraziare tutti i ragazzi che durante la stagione ci hanno dato una mano, in assistenza, in officina e sui campi di gara anche semplicemente sostenendo i nostri piloti. Da noi si respira un’aria diversa, dove non ci sono invidie e odi agonistici ma dove tutti ci si aiuta l’un l’altro perché la vittoria del singolo diventi la vittoria della squadra, perché come dico sempre noi siamo una famiglia, una grande famiglia rallystica.” Entusiasmo che riprende il direttore sportivo Mauro Gulino: “Per noi è il coronamento di una stagione trionfale, un risultato ottenuto con i sacrifici di tutto il direttivo e la passione dei nostri soci, piloti, navigatori e collaboratori.”. Oltre alla suddetta vittoria finale di scuderia nel campionato Siciliano Rally 2014, la scuderia nebroidea ha ottenuto ben 4 vittorie regionali di classe da altrettanti suoi equipaggi. Una delle classi più agguerrite e combattute dell’interno lotto è stata senza dubbio la classe N1 dove il campionato è stato deciso sull’ultima speciale dell’ultima prova di campionato. A trionfare è stato il giovanissimo e promettente pilota di San Piero Patti Andrea Borrello a bordo di una Peugeot 106 Rally. Andrea classe 1992 ha preso parte al campionato dalla terza gara, ovvero dal Rally Day Messina dove si è aggiudicato la classe e insieme al suo navigatore Andrea Adamo hanno messo insieme importanti piazzamenti anche al Rally del Tirreno, al Rally Day Patti-Tindari e infine al Rally Day Monti Nebrodi con una sfortunata parentesi al Rally Day Centro Sicilia dove sono stati fermati per aver smarrito la tabella di marcia durante un trasferimento. Queste le parole di Andrea e del suo navigatore: “…le mie impressioni su questa vittoria? Beh non è stato per niente facile, abbiamo sudato fino all’ultima gara. Ci siamo confrontati con gente superiore a noi sia come esperienza sia come prestazioni, difendendoci molto bene sui campi di gara. Nonostante non pochi problemi meccanici e qualche imprevisto di troppo siamo qui oggi vincitori di un campionato siciliano e soddisfatti di un ottimo lavoro di squadra. Un sentito grazie alla scuderia S.g.b. rallye ed al suo direttore sportivo Mauro Gulino che mi ha sostenuto in tutta la stagione, dandomi indicazioni e consigli per vincere e soprattutto per crescere e migliorare. Un grazie va al presidente don Pippo Gulino per tutto il tempo che mi ha dedicato e la sua disponibilità sia verso me, che verso agli altri. Un grazie importantissimo e fondamentale ad Andrea Adamo, il mio copilota, bravo sia alle note che nell’attenta gestione delle gare”. Una battuta anche per Andrea Adamo: “Per me è stata una bella esperienza…non avevo mai provato a correre nei rally da navigatore correndo solitamente negli slalom….ma questa è stata davvero una bella avventura! Un grazie ad Andrea Borrello che mi ha coinvolto e si è fidato di me pur essendo alla prima esperienza come navigatore dandomi fiducia fin dalla prima corsa….è stata una gran soddisfazione vincere il campionato siciliano anche perché in questo stagione non abbiamo avuto molta fortuna…infine ringrazio tutti i membri della scuderia SGB RALLY che ci hanno sostenuto e seguiti in questa avventura…”. Altra classe decisa all’ultima gara è stata la classe N3 dove ha trionfato il giovane agrigentino Giovanni Carbone a bordo di una Renault Clio Williams gestita da Balistreri. Giovanni durante la stagione è stato affiancato da Giuseppe Avenia (ma ad inizio stagione anche da Lombardo) e aveva iniziato il suo 2014 nella classe A7 decidendo poi di scendere in campo in classe N3. Scelta assolutamente azzeccata ripagata da tre gare di fila senza sbavature. Due ottimi secondi posti al Rally di Caltanissetta e al Fabaria Rally, una stupefacente vittoria al Rally Centro Sicilia e infine un secondo posto al Rally Monti Nebrodi dove si è portato a casa il titolo di campione siciliano. Carbone-Avenia / Scuderia SGB Rallye / Automobilismo Ecco un pensiero di Giovanni Carbone: “Sono felicissimo, nell’ultima gara non pensavo ai punti ma sono a rimanere concentrato per portare il massimo risultato possibile. Siamo stati premiati correndo tra l’altro l’ultima gara fuori casa su strade per nulla conosciute. Ho cambiato navigatore nel corso della stagione ma con Giuseppe Avenia è stato facilissimo trovare il giusto feeling per affrontare al meglio ogni gara. Un ringraziamento particolare a Michele Balistreri per aver gestito la vettura in maniera ineccepibile e per avermi consigliato tecnicamente sempre al meglio. Adesso guardiamo al campionato 2015 con molta fiducia e grinta augurandoci di recitare ancora nel ruolo di protagonisti”. Diamo voce anche ai suoi due navigatori Giuseppe Avenia: “E’ stato un anno stupendo coronato da una splendida vittoria finale. Grande e graditissimo appoggio da parte di tutta la scuderia SGB Rallye che ringrazio. Siamo già concentrati e proiettati alla prossima stagione che si appresta già ad iniziare. Cercheremo di presentarci nelle ps siciliane a bordo di una nuona vettura più potente e performante sempre con Giovanni alla guida”. Ivan Lombardo (navigatore di Giovanni Carbone anche se per una sola gara): “Esperienza belissima, Giovanni è stato premiato meritatamente dopo aver condotto una splendida stagione dimostrando tecnica e intelligenza sempre in crescita”. Debuttava in questa stagione la piccola Fiat Cinquecento Sporting del pilota di San Piero Patti Tindaro Borrello, ex slalomista, che affiancato dall’esordiente, ma già promettente Kevin Schepisi proveniente dalla Scuola Rally SGB, si è saputo imporre nella Classe RS1 portandosi a casa il titolo di campione siciliano senza grossi problemi. Tre partecipazioni per lui con altrettanti primi posti, Rally Day Patti-Tindari, Rally Centro Sicilia e infine la bella partecipazione al Rally Monti Nebrodi dove oltre alla vittoria di classe si è portato a casa un ottimo secondo posto di gruppo mettendosi dietro vetture anche più performanti. Ecco le parole di Tindaro Borrello: “Sono felicissimo per aver conquistato questo splendido titolo siciliano al primo tentativo. Un grazie a Mauro Gulino, direttore sportivo della scuderia SGB Rallye, per avermi sempre ben indirizzato nella gestione e nella programmazione della stagione. E’ stato un esordio splendido, peccato in tutta sincerità per la poca presenza di avversari nella nostra classe. Sarebbe stato ancora più bello confrontarsi con più equipaggi. Macchina perfetta, realizzata e portata all’esordio in tempo record grazie al presidente Pippo Gulino ed a Massimiliano Merendino. Affidabilità splendida che ci ha permesso di correre in cinque gare senza avere nessun problema. Un grazie fondamentale a Kevin il mio nagiva. Si riparte per questo 2015 per vincere e confermare il titolo conquistato, sempre però con lo spirito di divertimento che ci contraddistingue”. Borrello-Schepis / Scuderia SGB Rallye / Automobilismo E sentiamo anche Kevin Schepisi: “Bellissimo, se me lo avessero detto prima non ci avrei creduto, anno stupendo. Ho iniziato frequentando il corso di navigatore della scuola rally della scuderia SGB, finito il corso subito il debutto in gara, sia al volante in uno slalom, sia in rally alle note affiancando Tindaro. E da qui le ottime prestazioni registrate ci hanno permesso di cogliere la conquista di un bel campionato. Ripartiamo adesso per la stagione 2015 magari con i presupposti questa volta di stare io stesso alla guida”. Infine la conferma in classe A5 con il titolo di campione siciliano che per il secondo anno consecutivo va al Barbiere di Brolo Nicol Ridolfo, che sempre in coppia con Antonio Tumeo ha portato la piccola Peugeot 106 curata dall’Autotecnica Racing sul gradino più alto del podio di campionato. Nicol che durante la stagione ha dovuto affrontare qualche problema, con un amaro ritiro al Rally Torri Saracene proprio sull’ultima prova speciale mentre occupava meritatamente il primo posto di classe, si è poi riscattato con degli ottimi piazzamenti iniziati con la vittoria al Rally del Tirreno, il secondo posto al Rally Day Patti-Tindari e infine il quarto posto al Rally Monti Nebrodi che ha consegnato il titolo al barbiere volante. Queste le dichiarazioni del barbiere volante: “Desidero ringraziare in primis la SGB Rallye e l’Autotecnica Racing di Leo Salpietro senza i quali sarebbe stato molto difficile essere ai nastri di partenza di questo campionato e soprattutto vincerlo. La vittoria di quest’anno è stata sicuramente più difficile di quella dello scorso anno, merito della crescita degli avversari ma anche causa del ritiro per cause meccaniche alla prima gara quando stavamo meritatamente vinendo la nostra classe. Dal Rally del Tirreno è iniziata la nostra ascesa e tengo a ringraziare Mauro Gulino per il lavoro di pianificazione della stagione, gara dopo gara. Nell’ultima gara abbiamo giustamente controllato non rischiando di vanificare quanto di buono fatto durante la stagione. Un grande grazie al mio fantastico navigatore Antonio Tumeo, grazie a lui ed al feeling che ormai da anni contraddistingue il nostro equipaggio, abbiamo potuto raggiungere questa gradita riconferma nel campionato Siciliano. La vittoria è assolutamente di entrambi. Adesso pianifichiamo la prossina stagione, per prima cosa vogliamo cercare ancora una volta di riconfermarci ai vertici siciliani, ma stiamo lavorando anche per disputare qualche gara in una categoria superiore. La mia peugeot 106 è gia pronta con i nuovi rialzi per affrontare al meglio le gare. Speriamo in un’altra stagione piena di divertimento e soddisfazioni”. Ridolfo-Tumeo / Scuderia SGB Rallye / Automobilismo Non poteva mancare infine il pensiero di Antonio Tumeo: “Abbiamo disputato una stagione splendida e preso parte ad un buon numero di gare. Sono state gare tutte molto combattute, peccato per il ritiro nella prima gara anche perché era quella di casa. Bellissimo giocarci il titolo all’ultimo appuntamento e vincerlo! Con Nicol corriamo divertendoci, siamo come fratelli dentro e fuori dall’abitacolo e il feeling che abbiamo durante le prove è davvero notevole e questo rende le cose ancora più semplici. Correre insieme è il top. Per questo nel 2015 correremo ancora una volta insieme e combatteremo per ripetere la conquista dell’alloro siciliano sfruttando anche il vantaggio di Nicol di disporre di una macchina propria sempre perfettamente curata dall’Autotecnica racing”. Appuntamento quindi alla stagione 2015.

© Copyright 2005-2013 SGBRallye. All Rights Reserved - P.Iva 02928280839